Come fare delle belle foto per e-commerce | guida pratica

Contenuto della guida:
1-Tipi di foto per e-commerce
2-Come fare delle belle foto prodotti in autonomia
3-Quando scegliere un professionista di fotografia e-commerce

 

In un e-commerce le foto prodotto sono un fattore decisivo per l’acquisto.

Mentre nel classico negozio fisico il prodotto può essere visto, toccato e soppesato, l’e-commerce deve trovare un modo di sopperire all’assenza di contatto fisico tra i clienti e l’oggetto in vendita. 

Si può fare, ma servono delle splendide foto dei prodotti.

Non sempre però gli imprenditori sanno come comportarsi: bisogna fotografare la scatola o solo il prodotto?

Si possono fare delle foto fai da te o bisogna necessariamente chiamare un fotografo?

Per fare da soli, quali attrezzature non possono mancare e come si modifica l’immagine per caricarla sul web?

Risponderemo a tutte queste domande in questa guida pratica, che ti consentirà di gestire al meglio le tue foto per e-commerce, anche se sei alle prime armi.

Tipi di foto per e-commerce

Come sicuramente hai intuito, la tipologia del prodotto che stai vendendo influenza molto la modalità con cui dovrai presentarlo. Un vestito sta meglio se presentato su un manichino, invece un prodotto alimentare può rimanere semi-avvolto nel suo packaging.

In alcune foto prodotto è consigliabile comunicare creatività e passione, in altre purezza, freschezza, rispetto dell’ambiente: per questo il corollario di valori che vuoi comunicare dovrà influenzare più di ogni altra cosa la scelta di come fare delle belle foto ai tuoi prodotti.

Rimaniamo però in un campo tecnico e suddividiamo i tipi di foto di prodotti a seconda della loro interazione con gli altri elementi della foto.

1) Foto prodotto singole

È la tipologia più comune sugli e-commerce, e prevede l’assenza di altri elementi attorno al prodotto, che appare fotografato su uno sfondo neutro o bianco.

È possibile mettere il prodotto in scala con un altro oggetto di uso comune, oppure indicare le dimensioni con un metro, per far intuirela sua grandezza reale. Oppure, si possono aggiungere scatti ravvicinati che si concentrano su un dettaglio del prodotto.

Qui sotto vediamo un esempio tratto dalla bioprofumeria online Biologicamente chic:

 

foto per e-commerce - foto prodotto singola

2) Foto di gruppo

Sempre da Biologicamente chic prendiamo questo esempio di foto per e-commerce di gruppo.

Qui i singoli prodotti vengono presentati insieme, perché faranno parte di un kit di regali natalizi:

foto per e-commerce - kit prodotti

Queste foto sono ottime per un negozio online, ma anche per la promozione attraverso dei banner esterni al sito o tramite social, perché danno un assaggio globale del contenuto del tuo shop.

3) Foto con l’imballaggio

Esatto, i clienti del tuo e-commerce fanno caso anche all’imballaggio. Ma soprattutto, in alcuni casi è l’imprenditore stesso che investe sul proprio packaging, soprattutto quando è particolarmente estetico o etico. In questi casi, l’involucro va mostrato quanto più possibile.

L’esempio stavolta lo prendiamo da un e-commerce che vende videogiochi e prodotti del mondo gaming (Retroplayers One). Trattandosi di prodotti da collezionismo, che guadagnano valore se venduti all’interno della confezione originale, mostrare la scatola è fondamentale:

foto per e-commerce - con imballaggio originale

4) Foto con contesto

Alcune foto di prodotti guadagnano credibilità agli occhi del cliente se sono calate in un contesto. Ad esempio, un vestito può essere indossato da una modella, oppure un oggetto può essere provato da un gruppo di persone, che idealmente rappresentano il target del tuo negozio online.

L’esempio perfetto è questa fascia per portare i neonati, come presentata nel sito e-commerce Bimbi e Pance:

foto per e-commerce - foto con contesto

Non sai ancora che veste grafica vuoi dare al tuo e-commerce? Forse può aiutarti il nostro articolo sui colori giusti per un e-commerce.

Come fare delle belle foto prodotto in autonomia

Il fai-da-te in questo caso è possibile, e sicuramente porta a un consistente risparmio rispetto a chiamare un fotografo.

Questo vale sia per chi ha un po’ di gusto e magari possiede una macchina fotografica, sia per chi è totalmente neofita della materia e non sa nemmeno come si imposta una reflex in manuale.

Per le foto di contesto purtroppo non si scappa: serve la professionalità di un fotografo.

Però è possibile fare delle belle foto a prodotti singoli o di gruppo, o anche con il packaging annesso, in totale autonomia. Vediamo come si procede nel modo più semplice e meno costoso possibile.

1) Scegli l’ambientazione

Ti servirà una stanza illuminata dalla luce naturale, con al suo interno un piano orizzontale e un piano verticale che siano bianchi.

Puoi usare un comune rotolo di carta bianca e appenderlo a un supporto (ad esempio due sedie) in modo che parta da una certa altezza e poi cada dolcemente. L’importante è che venga formata una sorta di culla bianca per il tuo prodotto. 

Più è grande l’articolo che vendi, più questo fondale dovrà essere ampio. Online si trovano diversi fondali nati appositamente per creare dei set di questo tipo.

Scatola luminosa

Un’altra opzione per creare un fondale per oggetti piccoli è creare una scatola con materiali anche di recupero, e foderarla di carta bianca. Facendo arrivare la luce da una fonte naturale o artificiale posta ai lati della scatola, noterai subito come l’illuminazione si diffonde uniformemente su tutto l’oggetto. 

Questo metodo è ottimo per le foto che vogliono essere dettagliate.

2) Prepara il prodotto

Non c’è limite alla fantasia, nelle foto per e-commerce. Puoi mettere il tuo prodotto vicino alla sua scatola, da solo, con un contorno di altri piccoli oggetti.

Oppure puoi modellarlo in modo che sia nella posizione che desideri, usando spille, pezzi di scotch, sostegni di qualsiasi tipo (molto utile per chi vende ad esempio bigiotteria).

A questo punto regola l’illuminazione in modo che valorizzi bene ogni angolo e dettaglio che ti interessa.

3) Scegli la macchina fotografica

È vero che alcuni telefoni cellulari consentono di fare delle ottime foto. Ma non saranno mai paragonabili a quelle che può scattare una macchina fotografica buona.

Infatti, le macchine fotografiche hanno un sensore più ampio. Ciò significa che sono in grado di catturare una maggiore quantità di luce e di donare alla fotografia il corpo e la profondità che la rende così simile alla realtà.

Ignora il parametro dei megapixel, nella tua scelta: non c’entra nulla con la qualità della fotografia.

Piuttosto, scegli una Mirrorless o una Reflex (NON una digitale compatta), anche di livello base e con la possibilità di regolare le impostazioni in manuale.

4) Imposta la macchina fotografica

Puoi provare a scattare con la modalità automatica, ma è molto meglio se impari i rudimenti dello scatto manuale: il consiglio è di mettere la macchina fotografica su un cavalletto, di modo che non si muova. 

Dopodiché:

  • imposta il salvataggio del file in formato .raw
  • tieni le ISO basse
  • chiudi il diaframma, in modo da avere una certa profondità di campo
  • prova a scattare con tempi di esposizione diversi, regolando la chiusura dell’otturatore
  • carica le foto su un computer e valuta da lì quali sono quelle che preferisci
  • una volta trovate le impostazioni ideali, usale per tutti gli altri prodotti che dovrai fotografare!

5) Post-produzione

È arrivato il momento di caricare le tue immagini su un computer e iniziare a ritoccarle in modo da mettere in luce i dettagli che vuoi. 

Se sei al pc, puoi usare un ottimo programma a pagamento come Adobe Premiere.

Se sei dal cellulare o tablet, c’è un’app che si chiama Photoroom, ottima per rimuovere le imperfezioni sullo sfondo.

Alla fine, non dimenticarti di ottimizzare la foto per il web (ne parliamo più avanti nel dettaglio).

Quando bisogna scegliere un professionista di fotografia e-commerce

quando scegliere un professionista per la fotografia e-commerce

Se il processo di scattare in autonomia ti provoca ancora qualche diffidenza, oppure se ci hai provato senza grandi risultati, è il momento di contattare un fotografo.

Un altro caso in cui è meglio chiamare un professionista è la foto collocata in un contesto. È molto difficile che chi non è abituato a fotografare riesca a cogliere le espressioni e le luci giuste di una persona o di una serie di oggetti collocati in un contesto.

In più, il fotografo aggiunge alla foto per e-commerce un fattore fondamentale: il gusto.

Se – come abbiamo detto all’inizio di questa guida – il cliente è davvero così influenzato dalle foto del tuo e-commerce, sarà meglio non apparire come amatoriali e sciatti.

Potrai trovare un buon fotografo nella tua zona semplicemente con una ricerca internet (prova “fotografo still life” o “fotografo prodotti e-commerce”, ad esempio).

Come ottimizzare foto per il web

Che tu abbia scelto l’opzione fai-da-te o quella della fotografia professionale, alla fine dovrai sempre passare per l’ottimizzazione delle foto per il web.

Infatti, un’ottimizzazione scorretta delle foto danneggia la tua SEO e rischia di rendere le tue pagine lente da caricare.

Le foto che dovrai caricare sul tuo e-commerce dovranno avere indicativamente una larghezza massima di 2000-2500 pixel, e dovranno essere preferibilmente in formato .jpeg.

Ricordati di inserire l’alt tag immagine in tutte le foto che carichi nel tuo shop.

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Quanto costa aprire un e-commerce?

5 consigli tecnici per gestire un e-commerce, spiegati semplici